piaceri bdsm

Il BDSM, piace perché migliora il sesso mentale e fisico

Sebbene gli argomenti riguardanti il BDSM vengano generalmente visti con diffidenza dalla maggior parte delle persone interpellate, questo è di fatto un settore assai interessante della branca delle discipline sessuali, soprattutto perché ogni risvolto pratico si basa sul rispetto dei partner, sia a livello fisico che psichico.

PERCHÉ ABBRACCIARE IL MONDO DEL BDSM

Il mondo del BDSM è un universo di azioni e sensazioni che ha tanto da dare, soprattutto nel momento in cui si dovesse decidere di superare il primo e personale scoglio della diffidenza.
Per tutti coloro che pertanto intendono approfondire nozioni e contenuti di questa branca del sesso si prospetta un percorso scandito da una sempre maggiore conoscenza delle proprie capacità fisiche e mentali. Il tutto assieme al proprio partner.
Solitamente si giunge a voler esplorare questo cosmo a seguito di diverse spinte: anche se a volte può essere per mera curiosità, molto spesso si tratta di una risposta ad un proprio dubbio specifico: partendo dal presupposto che il BDSM è generalmente (ed ingiustamente) ostracizzato, spesso si desidera approcciarlo proprio per smentire i timori e le paure che l’accompagnano.
Ma perché il BDSM non è una pratica socialmente accettata? Semplicemente perché richiede accettazione del proprio corpo, libertà mentale e dialogo con il proprio partner. E dal momento che proprio l’idea del sesso è un argomento tabù, pare chiaro che anche questa branca paghi lo scotto del bigottismo.
Per molte persone intraprendere un sesso alternativo di questo livello, che comporta una reale crescita personale, viene percepito come un pericolo per la propria persona, tale da sconvolgere i pochi (e scarni) punti chiave della propria sessualità.
Per altri, invece, si tratta di un vero punto di svolta nella propria esistenza.
Sondare nuovi scenari ed azioni genera infatti un forte potere liberatorio rispetto a tutti i limiti imposti dalla quotidianità.

QUALI SONO I VANTAGGI DEL BDSM

La pratica del BDSM racchiude diverse categorie di espressioni sessuali, tutte strettamente collegate ed armonicamente connesse.
B come Bondage e D come Disciplina, D come Dominanza e S come Sottomissione, S come Sadismo e M come Masochismo: tre categorie che sono in grado di soddisfare qualsiasi tipo di desiderio sessuale nel momento in cui si accetta di seguirne le regole e condividere il piacere più disinibito possibile.
Pare quindi chiaro che il BDSM è tutto tranne che restrizione e divieto; anzi: la fantasia funge da padrona, e l’unico obiettivo è quello di trarre un piacere comune attraverso il dialogo e l’azione congiunta.

PERCHÉ IL BDSM MIGLIORA IL SESSO MENTALE E FISICO

Come già accennato poc’anzi, i vantaggi derivanti dall’intraprendere un sesso basato sul BDSM sono differenti e di varie tipologie.
Innanzitutto il BDSM conferisce una maggiore conoscenza di sé stessi, intesi come corpo, mente e spirito. Vivere la sessualità permette di entrare in un vero campo sportivo, dove tramite il gioco si può intraprendere un’auto-esplorazione.
Intraprendendo il BDSM ci si concedere di vivere determinate situazioni fisiche, mentali ed emotive che non sarebbe possibile apprendere diversamente. Impariamo le risposte a pressanti domande filosofiche come,
É solamente sperimentando che si viene a conoscenza di proprie ed altrui reazioni in grado di stimolare una crescita personale.
Il BDSM è un mondo eccezionale per quanto riguarda l’esercitazione delle proprie capacità, in quanto si possono scoprire limiti che si intende superare o blocchi che si vogliono annientare.
È conoscendo approfonditamente la propria personalità che ci si può concedere di godersi maggiormente la vita.

Il BDSM concede l’opportunità di conoscere e domare le proprie paure.
Se da un lato la paura è una condizione legata alla sopravvivenza, dall’altro un livello eccessivo di questa nella quotidianità rischia di avvelenare non solo la propria felicità, ma anche i rapporti interpersonali.
Il BDSM in tal senso offre molteplici opportunità per scoprire, guardare in faccia ed affrontare in sicurezza le paure più recondite, il tutto in compagnia della persona di cui ci si fida. É facendo affiorare le limitazioni autoimposte a livello mentale che ci si potrà sentire liberi anche a livello fisico.

Il BDSM arricchisce la comunicazione e approfondisce l’intimità con il partner.
Chiunque abbia intrapreso una relazione BDSM è concorde nel definire la comunicazione con il proprio partner come più esplicita, proattiva ed onesta.
Una caratteristica del BDSM è infatti l’utilizzo di parole chiave in grado di dettare la sicurezza delle proprie azioni, ossia nel caso vengano menzionate esse delimitano subito in maniera netta quello che è il gioco da quello che può invece può potenzialmente nuocere.
Parimenti fungono anche da attivatore nella vita quotidiana, cioè quando menzionate fanno scattare il momento del divertimento in luoghi e momenti magari inattesi ma piccanti.
Se da un lato abbandonarsi al sesso aumenta l’intimità con la propria donna o il proprio uomo, dall’altra introdurre elementi viziosi come bende, fruste o strisce di tessuto può fungere da acceleratore esponenziale del piacere.
Ciò che si richiede è, pertanto, fiducia e dialogo, punti chiave che caratterizzano l’esplicazione del BDSM. Se ci si abbandona anche a questo tipo di rapporto, il godimento di alto livello è pressoché assicurato.

La pratica del BDSM rafforza la fedeltà.
Non a caso, una relazione basata sulla condivisione dei cardini del BDSM porta la coppia a parlare e a condividere più tempo ed esperienze assieme.
Poiché non è semplice trovare un partner che piaccia e che sappia allo stesso tempo condividere gli stessi piaceri e preferenze, una volta che la coppia si è affermata nell’intimità del BDSM ha quindi trovato un proprio equilibrio, azzerando le probabilità di allontanarsi.
Poiché l’investimento è di alto livello, entrambi i partner non sono interessati a sabotare la sicurezza e la fiducia createsi, che sono anche alla base di un sano e soddisfacente rapporto di BDSM.

Il BDSM riduce lo stress!
Cos’è lo stress, se non la sensazione di sentirsi oppressi da una moltitudine di limitazioni?
Paradossalmente il BDSM abbatte questo limite, poiché il concedersi d’essere vulnerabile durante la sua realizzazione lascia la persona più leggera e scevra da costrizioni psicologiche. É così che ansia ed insicurezza vengono lasciate fuori dalla porta, in quanto lasciar scorrere i concetti di giudizio e controllo abbassa automaticamente la produzione dell’ormone dello stress, ossia mette ko il tanto odiato cortisolo.

Il BDSM azzera l’ansia.
Dalla ricerca condotta è anche emerso che il godimento sessuale che prevede la somministrazione di atti sessuali propri del BDSM riduce effettivamente la sensazione d’ansia propria dei partner più inclini a svilupparla.
Questo perché le discipline che compongono questo cosmo hanno regole e modalità di espletazione chiare e concordate. L’ansia infatti si genera nel momento in cui non si so cosa può succedere, o non si ha idea di quale possa essere un passo successivo.
Nel BDSM il dialogo che intercorre permette di dissipare le classiche zone d’ombra a vantaggio delle persone più ansiose o semplicemente particolarmente prudenti.
Esami a carattere neurologico, invece, hanno rivelato che grazie a questa partecipazione attiva e consapevole, durante tutto l’atto sessuale avviene una modificazione dell’irrorazione sanguigna del cervello. Si ritiene pertanto che la serenità percepita dal partecipante sia causata da questa alterazione ematica passeggera, tale da ridurre la snervante sensazione di ansia ed attesa.

Il BDSM migliore la salute mentale di chi lo pratica.
Studi condotti nel 2013 da una prestigiosa rivista statunitense, il Journal of Sexual Medicine, è stato provato che le persone che hanno abbracciato la pratica del BDSM hanno migliori indicatori di salute mentale rispetto a coloro che praticano il sesso tradizionale.
I praticanti di BDSM sono risultati meno nevrotici, maggiormente tolleranti i rifiuti, più consapevoli delle proprie capacità e più sicuri delle relazioni intraprese. Tutto ciò delineava in maniera indiscutibile un benessere generale nettamente migliore rispetto alla media.
In ultimo è stato evidenziato che le relazioni BDSM generano molti contatti meramente fisici, di pelle a pelle, tali da aumentare e velocizzare la guarigione fisiologica.

DA DOVE COMINCIARE PER VIVERE UN’ESPERIENZA BDSM?

Il mondo del BDSM è ovunque: è realmente intorno a noi, praticato dalle persone più normali che si possa immaginare. Non è sinonimo di stranezza, e neppure anticamera delle deviazioni sessuali.
Il BDSM è solamente libertà espressiva e mentale di alto livello, e per questo è ancora privo di sostegno sociale e pertanto praticato in maniera sotterranea.
Ma se ti senti affine a questa pratica lussuriosa di qualità, e desideri approfondire l’argomento di persona conoscendo le migliori pratiche adottate dalle dominatrici e dominatori presenti nella realtà italiana, collegati al sito bdsmestremo.com e inizia ad abbracciare un altro livello di trasgressione, disegnato sulle tue capacità e desideri più peccaminosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *